SUAP associato pesarese
Per accedere ad alcuni servizi è necessario registrarsi Accedi

 SI COMUNICA CHE DAL 13 AL 17 AGOSTO IL SERVIZIO DI ASSISTENZA AL SUAP NON SARA’ DISPONIBILE

AVVISO

Si comunica che sono state modificate le coordinate bancarie dove effettuare i bonifici delle somme spettanti al comune di Pesaro inerenti la definizione delle pratiche edilizie Sue e Suap.

Le nuove coordinate bancarie prevedono due distinti conti correnti:
IBAN: IT 13 Z 03111 13310 00000000 0677
Nel caso di versamenti relativi ai:

  1. Diritti di istruttoria SUAP
  2. Diritti di Segreteria SUE Pesaro.

IBAN: IT 59 X 03111 13310 00000000 0675
Nel caso di versamenti spettanti al SUE del Comune di Pesarorelativi a:

  1. Costo diCostruzione;
  2. OneridiUrbanizzazione;
  3. Monetizzazione dei parcheggi;
  4. Monetizzazione degli standard;
  5. Sanzioni edilizie per sanatorie ordinarie e Sanzioni ambientali.

Si ricorda inoltre che le somme potranno essere versate anche con pagamento diretto presso la Tesoreria comunale c/o qualsiasi agenzia di:
UBI Banca specificando:
Servizio 29
Nel caso di versamenti relativi ai Diritti di segreteria SUAP o SUE.

Servizio 12
Nel caso di versamenti relativi a:

  1. Costo di Costruzione;
  2. Oneri di Urbanizzazione;
  3. Monetizzazione dei parcheggi;
  4. Monetizzazione degli standard;

Si ricorda infine che in tutti i casi occorre sempre riportare nella causale:

1) la motivazione/importi (*): Diritti istruttori Suap / Diritti di segreteria Sue Pesaro / contributo di costruzione / monetizzazione….. / sanzione.
(*)Nel caso di versamento cumulativo indicare, per ciascuna voce, i singoli importi delle somme versate.Es.: Contributo di costruzione (O.U. € ……- C.C. € ……) / monetizzazione….(€ ……) / sanzione (€ ……).
2) Il numero della “Richiesta” della pratica digitale attribuito dal portale Web in fase di compilazione del modello SUAP;
3) Il nominativoindicato nella pratica (ragione sociale nel caso di una società, nome e cognome nel caso di persona fisica) e NON il nominativo di un altro soggetto che effettua il versamento (es. professionista che segue la pratica);
4) La tipologia del procedimento (es. TU, SCIA , CILA, etc.).

Si comunica che, per esigenze di manutenzione tecnica, non sarà possibile l’invio di istanze nel seguente orario: tutti i mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 16,00.
Nello stesso orario sarà comunque attivo il servizio di predisposizione e compilazione delle istanze.

 

AVVISO

AGGIORNATE LE

”LINEE GUIDA PRESENTAZIONE PRATICHE DIGITALI”

CON LE INDICAZIONI SULLE MODALITA’

DI ACCORPAMENTO PRATICHE SUAP-SUE

E DI CARICAMENTO ALLEGATI

Si invitano i tecnici a prendere visione delle modifiche/integrazioni (evidenziate con campitura gialla) apportate alle Linee Guida in merito alle modalità di “Accorpamento” del modello SUE al modello SUAP e alle modalità di caricamento degli allegati SUE, specificando che:

  • Tutti i files allegati devono essere salvati in formato Pdf/A, firmati digitalmente ed allegati in una unica copia;
  • I files di stretta spettanza del Sue devono essere allegati una volta compilato il modello Sue (richiesta Conformità Urbanistico-Edilizia o Autocertificazione Urbanistica-Edilizia).

 

 

 

Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) rappresenta l’unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi e le azioni (relative a impianti produttivi di beni e servizi) di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.

Il SUAP nasce come strumento di semplificazione amministrativa per snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione ed utenza ed assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nello stesso procedimento amministrativo.

Lo Sportello unico per le attività produttive è quindi un servizio diretto a fornire, a coloro che a qualsiasi titolo vi hanno interesse, l’accesso, in via telematica, a tutte le informazioni che riguardano gli adempimenti necessari per accedere alle procedure autorizzatorie previste dal regolamento attuativo per ciascuna delle possibili attività produttive, le domande di autorizzazione presentate, lo stato del loro iter procedimentale, nonché tutte le notizie utili e disponibili.

 

Sono esclusi dall’ambito di applicazione delle procedure Suap:
– gli impianti e le infrastrutture energetiche,
– le attività connesse all’impiego di sorgenti ionizzanti e di materie radioattive,
– gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi,
– le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi,
– nonché le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di cui agli articoli 161 e seguenti del decreto legislativo12/4/2006, n.163.

Per procedere alla compilazione e all’invio online dell’istanza l’utente deve essere dotato dei seguenti strumenti:
una coppia nome utente/password rilasciata in fase di registrazione/accreditamento;
– casella PEC (posta elettronica certificata);
firma digitale;
web Browser: Mozilla Firefox 4.0 o successive; Internet Explorer dalla versione 7; Google Chrome;
Acrobat Reader 8 o successive;

 


Normativa nazionale di riferimento
(può essere ricercata nel testo vigente sul portale della legge vigente: www.normattiva.it)

·  Legge 6 agosto 2008, n.133, art.38, Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria.

·  Legge 30 luglio 2010, n.122, art.49, Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competività economica.

·  Decreto legislativo 26 marzo 2010, n.59, Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.

·  Decreto del Presidente della Repubblica 9 luglio 2010, n.159, Regolamento recante i requisiti e le modalità di accreditamento delle agenzie per le imprese, a norma dell’articolo 38, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

·  Decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n.160, Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133.

 

Normativa regionale di riferimento (può essere ricercata nel testo vigente sul sito delle norme della Regione Marche: www.norme.marche.it)

·  Legge Regionale 29 aprile 2011, n. 7, Attuazione della Direttiva 2006/123/CE sui servizi nel mercato interno e altre disposizioni per l’applicazione di norme dell’Unione Europea e per la semplificazione dell’azione amministrativa. Legge comunitaria regionale 2011

 


torna all'inizio del contenuto